A pranzo e cena puoi mangiare da noi o portare via. Prepariamo primi espressi, secondi, contorni, fritti.
Fino al 26 agosto siamo chiusi per ferie


I nostri orari
Dal lunedì al venerdì dalle 10,00 alle 22,30
Sabato dalle 10,00 alle 15,00 e dalle 16,30 alle 22,30
Domenica chiuso

Questa squisitezza, “finger food” per eccellenza è composta da due dischi di pasta lievitata farciti con pesce e verdure. Un cibo sano, gustoso e salutare che unisce in se tutte le componenti di un’alimentazione genuina, frutto di secoli di tradizione. Riconosciuto dalla Regione Lazio come prodotto tipico ed inserito dal Comune di Gaeta nei prodotti De.C.O. Facilmente trasportabile e sporzionabile, adatta a cene tra amici, buffet e aperitivi. Conserva intatto il suo sapore per due o tre giorni.

Produciamo artigianalmente la Tiella di Gaeta con farciture di:

Polpo, Alici, Scarola, Scarola e baccalà, Cipolle, Bieta e Alici salate, Spinaci, Salsiccia e broccoletti, Carciofi, Carciofi e Baccalà, Zucchine, Cozze.

Le tielle di verdure (scarola, cipolle, spinaci, zucchine, carciofi) sono vegane, usiamo per la produzione solo olio extra vergine d'oliva, non ci sono grassi animali o latte e/o derivati.
 



Il Comune di Gaeta ha riconosciuto la Tiella come prodotto De.C.O.
(denominazione comunale di origine).
E' stato istituito un registro in cui iscrivere tutte le attività, che facendone richiesta, si  impegnanoi a rispettare il disciplinare di produzione della Tiella ed ovviamente tutte le norme igienico sanitarie.
Sapori di Gaeta ha fatto richiesta di iscrizione ed è registrata al n° 15.
 

LA LEGGENDA

Si narra che Ferdinando IV di Borbone (1751 – 1825) ne fosse un grande estimatore, anzi secondo alcuni ne fu proprio l’inventore. Il sovrano nei suoi soggiorni a Gaeta preferiva confondersi con gli abitanti del borgo marinaro e contadino. Fu in questi luoghi che il giovane re, sotto mentite spoglie, girovagando, vide una massaia che preparava l’impasto per il pane: stimolato dalla fame (…o dalla bella donna) chiese alla popolana di poterla aiutare. La signora acconsentì e il re le chiese di stendere la pasta sottile e di metterla in una teglia di rame, le fece aggiungere della scarola che la massaia aveva pronta in una in una zuppiera sul tavolo, olio ed olive di Gaeta, le fece stendere un altro disco di pasta per chiudere il tutto e la fece infornare. Il re in quell’ambiente reso tiepido per il calore del forno trascorse un bel momento in compagnia della bella popolana, aspettando la cottura della pietanza da lui inventata: la Tiella. La Tiella così elaborata si arricchì anche con ripieni di pesce e venne considerata dal re “primo, secondo e terzo”. Anche l’aristocrazia cominciò ad apprezzarla, in particolare quella con i calamaretti, pregiatissima, mentre i ripieni di sarde, alici, polpo, scarola e baccalà, cipolla, erano e sono le più diffuse nel borgo marinaro e contadino che ancora ne custodisce il segreto.

Nella nostra attività potrete degustare ed acquistare tante prelibatezze tipiche del Golfo di Gaeta tra cui: salsiccia fresca e secca prodotta nel Golfo di Gaeta secondo l’antica ricetta tipica, insalata di cozze allevate a Gaeta, insalata di polpi, alici fritte, alici marinate, alici salate, votapiatto, polpette di alici, calamari imbottiti, seppie e patate, mozzarella di bufala campana, mozzarella in carrozza, caniscioni, frittate di pasta, pizzelle, olive di Gaeta in salamoia, olive di Gaeta rotte, olive di Gaeta ammosciate, patè di olive di Gaeta, formaggi dei Monti Aurunci, scarola e fagioli, olio extravergine di olive di Gaeta, vini del Golfo di Gaeta, pasta alle olive di Gaeta, pasta prodotta nel Golfo di Gaeta, dolci tipici, sottoli.


Qui si possono trovare buoni e confortevole alberghi in cui soggiornare.